Presentazione

Il progetto Enea è stato pensato come parte conclusiva del progetto educativo r esidenziale dicomunità alloggio ad alta autonomia per tutte quelle situazioni che si valuta necessitino di un ulteriore supporto e monitoraggio al fine di fissare e rinforzare gli obiettivi già raggiunti. Si è
ritenuto utile ed efficace predisporre un piano di lavoro che possa accompagnare l’adulto che termina il suo percorso di comunità alloggio nell’ingresso concreto della vita autonoma.
Il progetto Enea vuole essere un sostegno sia pratico che emotivo durante il cambiamento di vita che coinvolge l’adulto che transita dallo stare in comunità allo stare da solo.

Scopi, obiettivi e durata del progetto

Lo scopo del progetto è quello di offrire all’adulto che esce dalla comunità la possibilità di usufruire di un riferimento educativo significativo rappresentato dall’educatore che lo ha già seguito durante il suo percorso in struttura e con il quale ha instaurato una relazione di fiducia e di ascolto importante.
L’educatore attraverso il progetto Enea continua a supportarlo settimanalmente nella fase iniziale di questa nuova tappa della sua vita offrendosi come sostegno alle eventuali difficoltà che si possono incontrare nel cambiamento.
Gli obiettivi specifici per ogni singolo caso vengono definiti di comune accordo con l’adulto stesso e con i Servizi Coinvolti e possono riguardare le seguenti aree:

1. Sostegno e supporto emotivo;
2. Aiuto nell’organizzazione pratica della vita quotidiana;
3. Monitoraggio della gestione e della cura della propria persona;
4. Monitoraggio della gestione e della cura della nuova soluzione abitativa autonoma;
5. Monitoraggio della gestione del denaro;
6. Monitoraggio dell’organizzazione delle spese;
7. Monitoraggio dell’organizzazione dei pagamenti delle utenze;
8. Monitoraggio del mantenimento degli impegni lavorativi;
9. Monitoraggio dell’organizzazione del proprio tempo libero.

La durata del progetto è variabile a seconda della specifica situazione e può andare da un
minimo di 4 settimane ad un massimo di un anno, salvo eccezioni da valutare di volta in volta.

Metodologia ed Azioni

A seconda del caso specifico verranno predisposte le metodologie e le azioni ritenute più
efficaci e che possono consistere in:
1. Supporto educativo presso il nuovo domicilio;
2. Uscite insieme sul territorio;
3. Accompagnamento allo svolgimento di pratiche burocratiche;
4. Supporto emotivo con incontri sia presso la precedente comunità alloggio, o il nuovo domicilio o altri luoghi ritenuti idonei;
5. Telefonate di confronto e monitoraggio;
6. Momenti di verifica con i Servizi coinvolti.